Come esplorare le attrazioni culturali con Trip eMotion

TripEmotion
Il piano segreto dei Benedettini
March 4, 2016
Show all

Come esplorare le attrazioni culturali con Trip eMotion

112

Scopri, gioca, impara: volendo riassumere l’obiettivo di Trip eMotion potremmo limitarci a queste tre parole. Il progetto vuole promuovere il turismo culturale rendendolo divertente e alla portata di tutti. Utilizzando il pc, i visitatori all’interno del gioco possono esplorare gli ambienti riprodotti in 3D nel minimo dettaglio.

Ma come funziona Trip eMotion? Per capire il funzionamento dell’essenza del progetto, il punto di partenza migliore è senz’altro la modalità esplorativa. Questo è solo il primo di tre metodi per interagire con la piattaforma ludica. La modalità guidata e la modalità avventura completano la struttura dell’applicazione e verranno esposte nel blog successivamente.

Esplorare monumenti e ambienti in libertà, infatti, permette di prendere confidenza con quelle che sono le peculiarità di Trip eMotion. Vediamo come si evolve questa tipologia di visita turistica all’interno del serious game.

La modalità esplorativa di Trip eMotion

Il visitatore accede all’interno del social network. Una volta che avrà creato il suo avatar in 3D, potrà scegliere la sua attrazione preferita e iniziare a esplorarla.

Trip-esplorazione

Il turista si trova adesso all’interno del Monastero dei Benedettini di Catania. Durante l’esplorazione, ha a disposizione dei segnaposto che rappresentano i point of interest (POI) – letteralmente, punti d’interesse. Muovendosi tramite mouse e tastiera sarà possibile ammirare il panorama a 360°, ma sono i POI che dànno la possibilità di scoprire la vera storia che si cela dietro le opere d’arte.

Il visitatore si avvicina al POI: davanti a lui, si apre un menù da cui è possibile scegliere i contenuti multimediali per approfondire la conoscenza del bene culturale.

Trip-POI

Immagini, filmati, audio o spiegazioni testuali: grazie alla modalità esplorativa, i POI disseminati lungo il percorso diventano delle fonti inesauribili per nuove scoperte. Con Trip eMotion è possibile visitare le attrazioni culturali e al tempo stesso imparare nuove nozioni altrimenti ardue da assimilare. Rivivere eventi passati o immaginare la costruzione di ambienti è più semplice se la conoscenza viene supportata da strumenti concreti come filmati storici o foto d’epoca.

Trip-immagine

Fare un confronto fra quel che c’era prima e come sono adesso le cose richiede un grande sforzo d’immaginazione. Per quanto creativa questa attività sia – e per quanto molte guide turistiche siano in grado di ricostruire dei mondi solo con l’utilizzo delle parole – le immagini sono sempre il modo più immediato per rendere i concetti immediatamente comprensibili.

Trip-spiegazione-testuale

Video e immagini da soli aiutano, ma sono disponibili anche delle spiegazioni testuali per chi vuole saperne di più. Trip eMotion è uno strumento multimediale nel vero senso del termine.

Contenuti di vario genere lavorano insieme per fornire ai turisti un nuovo modo di entrare in contatto con i beni culturali. La conoscenza non può essere veicolata tramite l’utilizzo di un unico canale. Nell’apprendimento, l’unione fra differenti strumenti contribuisce a uno sviluppo armonico del sapere.

Comments are closed.